Come portare in Vacanza i pappagalli

Una domanda che bisogna porsi prima di acquistare un pappagallo è: “quando vado in vacanza a chi lascio il pappagallo?”.

La soluzione migliore è portare il vostro pappagallo con voi.
In questo modo il pappagallo non soffrirà per il distacco dal suo proprietario. Inoltre ai pappagalli piace viaggiare perchè vedere posti nuovi stimola la loro curiosità.

Se si viaggia in auto, in treno o in nave non ci sono problemi.

Bisogna solo acquistare un trasportino da viaggio per pappagalli. In commercio esistono trasportini studiati per il comfort e la salute dei pappagalli durante i viaggi lunghi e brevi.

I pappagalli ci entrano volentieri quando capiscono che in quel trasportino vanno un po’ a spasso.
Questo trasportino permette al pappagallo di avere a disposizione acqua e cibo. Di solito i pappagalli ci stanno volentieri perché è realizzato con un materiale che permette di vedere tutto quello che succede fuori.

Se la vacanza prevede un viaggio in aereo, il trasporto di pappagalli può essere difficoltoso.
Infatti, nel caso in cui si viaggi in aereo è necessario informarsi se la compagnia aerea accetta il trasporto di volatili.

Spesso le compagnie italiane e le linee low cost non permettono di imbarcare pappagalli. Ogni compagnia ha le sue regole, prima di prenotare un volo è meglio assicurarsi che si possa imbarcare anche il proprio pappagallo.

Nel caso di una vacanza all’estero…
Prima di partire per l’estero con il proprio pappagallo bisogna informarsi presso l’ Asl competente se in alcuni stati è vietato importare volatili per motivi sanitari (ad esempio, per la presenza di Aviaria in un determinato stato).

Cosa fare se non puoi portare con te il pappagallo?

Se non è possibile portare con sé il proprio pappagallo, si può affidarlo ad una persona di fiducia che conosca l’animale e sappia come accudirlo. Non lasciare mai il pappagallo da solo in casa quando sei vacanza, anche se ogni tanto passa qualcuno a dargli da mangiare. In questa situazione il pappagallo può sentirsi solo e spaventato al punto di rifiutarsi di mangiare.
Se non si conosce una persona di fiducia che possa tenere il pappagallo, l’alternativa è rivolgersi agli allevatori di pappagalli che offrono anche il servizio di pensione estiva.

Quando è possibile, è meglio portare i propri pappagalli in vacanza. È un’esperienza molto divertente e stimolante anche per loro!


Home Addestramento Pappagalli Come portare in Vacanza i pappagalli

Qual è stata la tua esperienza?

Psicologa Valentina Gozzi♦ Valentina Gozzi ♦

Amo i pappagalli da quando ho acquistato due Conuri del Sole. Come psicologa ho studiato il loro comportamento e ti posso assicurare che sono animali intelligenti, affettuosi e simpatici. Con loro ti diverti sempre e non ti senti mai solo!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *